Marzo 2011

"Nature"

La prestigiosa rivista scientifica Nature ha intervistato il Prof. Luigi Mondello del Dipartimento Farmaco-chimico, ordinario di Chimica Analitica presso la Facoltà di Farmacia. La rivista enfatizza i risultati ottenuti dal Prof. Mondello, definendolo “leading light” (“il faro”) della scienza della separazione, che nel corso della sua ventennale esperienza ha sviluppato ed applicato tecniche di analisi innovative in diversi campi di ricerca. Gli studi condotti dall’intervistato hanno prodotto centinaia di articoli scientifici. A tale successo ha contribuito il supporto e la fiducia nei confronti del Prof. Mondello da parte di una delle più importanti aziende leader nella produzione della strumentazione scientifica, la Shimadzu. L’azienda giapponese ha infatti contribuito alla realizzazione di numerosi progetti sviluppati presso il Dipartimento Farmaco-chimico sotto la supervisione del Prof. Mondello, concedendo strumentazione di ultima generazione e finanziando borse di studio e contratti a ricercatori meritevoli. Recentemente ha cofinanziato un ricercatore a tempo determinato di chimica analitica che svolge attività scientifica e didattica presso il nostro Ateneo. Il prof. Mondello afferma nella sua intervista che questa collaborazione è nata e si è protratta nel tempo grazie alla capacità da parte dell’azienda giapponese di rivoluzionare la strumentazione concepita anche in funzione delle innovazioni da lui proposte e dei software da lui sviluppati. Grazie a questa flessibilità ed alle abilità del Prof. Mondello oggi sono commercialmente disponibili strumentazioni all’avanguardia, molte delle quali sviluppate ed utilizzate presso i laboratori del nostro ateneo, tra cui i recenti sistemi di cromatografia “comprehensive”, database e software che vengono applicati allo studio di matrici estremamente complesse, e recentemente a studi di proteomica.